IL COMITATO SCIENTIFICO

Ernesto Franco – letteratura, Presidente del Comitato Scientifico
Lina Bolzoni – filosofia, arte della memoria
Gian Piero Brunetta – cinema
Sandro Cappelletto – musica, teatro e spettacolo
Francesco Dal Co – architettura, urbanistica
Alberto Melloni – storia, religione
Marino Niola – antropologia, tradizione enogastronomica
Alberto Oliverio – medicina, biologia
Angelo Varni – storia

GLI ARGOMENTI

Con decine di eventi e momenti d’incontro, il Festival esplorerà da diverse prospettive i temi intrecciati alla memoria, spaziando dagli ambiti scientifici a quelli umanistici, con la partecipazione di grandi protagonisti della scena culturale italiana e internazionale. Si parlerà di memoria collettiva e tradizioni, di mnemotecniche e di letteratura, della dialettica fra memoria e oblio, di memoria antropologica ed enogastronomica, di civiltà contadina. E ancora: la memoria in medicina, in neuropsicologia, nei processi cognitivi, la memoria dell’olocausto, la memoria come base della religione. Né può mancare il rapporto tra infanzia e memoria, quello della memoria con cinema, architettura, musica, fotografia e l’evoluzione tecnologica delle memorie artificiali ed elettroniche.

LA STRUTTURA: I CERCHI

L’universo tematico legato alla categoria “memoria” sarà attraversato coinvolgendo il pubblico di tutte le età e soprattutto giovani e studenti, grazie a percorsi paralleli e integrati di carattere educativo, ludico e d’intrattenimento. Il Memoria Festival si svolgerà nelle giornate di giovedì, venerdì, sabato e domenica: quattro giorni durante i quali la memoria sarà il fulcro di 10 Cerchi tematici, per estendere progressivamente il raggio d’azione della memoria e includere spazi sempre più ampi di significati, suggestioni e pubblico. I Cerchi del Festival includono: lezioni magistrali, tavole rotonde, dibattiti e conversazioni con autori. Sono inoltre previste nel programma quattro sezioni per workshop, mostre, concerti e spettacoli, laboratori e giochi per i bambini. All’interno del programma non mancheranno iniziative come mercatini, escursioni alla scoperta del territorio, itinerari e rievocazioni, sempre ispirati o legati al tema della memoria e alle sue implicazioni. Tutte le iniziative saranno a ingresso gratuito, così da avvicinare il grande pubblico a temi e questioni di grande rilievo culturale e sociale.

I LUOGHI

1. Piazza della Costituente – Gazebo degli archi. Info, accreditamenti, bookshop, rubriche, lezioni magistrali

2. Piazza della Costituente – Tenda della Memoria. Rubriche e lezioni magistrali

3. Portici Palazzo Bergomi. Mostre e attività

4. Cortile dell’Abside. Rubriche

5. Cortile della Memoria. Rubriche

6. Giardino di Pico. Rubriche, lezioni magistrali e food

7. Foyer Teatro Nuovo. Rassegna cinematografica

8. Piazza Conciliazione (P.zza Duomo). Concerti, spettacoli e lezioni magistrali

9. Giardini bassi. Laboratori e giochi

10. Galleria del Popolo

11. Santa Maria Maddalena. Spazio espositivo

Altri luoghi: Biblioteca “Eugenio Garin”, Aula “Levi Montalcini”, locali del centro storico.